Dieta Zona e la storia

  • Aumenta
  • Diminuisci

Dimensione attuale: 100%

La Dieta in Zona da tempi immemorabili.

Se vi tenete informati sull'evoluzione della Dieta "IN" Zona avrete sentito sicuramente parlare della storia sull'alimentazione dell'isola di Okinawa (Giappone).

La vita media, in quest'isola è molto alta e praticamente non ci sono casi di disfunzioni cardiache o malattie cardiovascolari, e tale fenomeno è dovuto alla prevalenza della soia e del pesce azzurro nella dieta della popolazione dell'isola. Soia e pesce azzurro sono diventati infatti i soggetti di maggior attenzione del momento e gli autori della dieta zona hanno dedicato un libro recente a ricette e risultati di una dieta basata su questo tipo specifico di apporto alimentare.

Questo oltre al concetto dell'evoluzione dell'uomo sono due elementi su cui riflettere. Il discorso dell'evoluzione che si cita regolarmente, cioè che l'uomo è fermo a decine di millenni di anni fà dal punto di vista del funzionamento dell'apparato digerente e tutte le varie implicazioni, e che certamente non ha avuto la possibilità di adattarsi al tipo di alimentazione moderna che da 10000 anni fà invece ha subito un cambiamento drastico, fa si che coloro che si alimentano secondo la gola e i costumi piuttosto che seguire le vere necessità del corpo umano, si trovino ad affrontare serissimi problemi di salute (lasciando stare i problemi di denutrizione che ancora affliggono più di 3/4 del pianeta, comunque).

La verità, se vogliamo, è che c'è una ignoranza di fondo nella nostra società su tutto quello che ruota intorno all'alimentazione. Ma più che discutere sulle motivazioni di questa ignoranza, vorremmo aggiungere una scoperta che abbiamo fatto di recente, per avvalorare ancora una volta che in fondo la Zona, o la dieta equilibrata secondo natura, non è niente di nuovo, ma semplicemente una riedizione di come ci si alimentava correttamente nel passato o come lo si fa ancora in alcune parti del pianeta nel presente.

Ed ecco una piccola scoperta. Come sappiamo, nell'antica India, ma anche in quella moderna di oggi, ci sono delle persone che si impegnano nelle discipline metafisiche con uno stile di vita tutto loro, ma quello che stupisce è che queste persone riescono a vivere ben oltre, molto oltre, alla media della popolazione. Bene, sapete qual'è l'alimento principale di queste persone, quello più completo, quello che chiamano la dieta dello Yogi? E' un bicchiere di latte con tre mandorle. In perfetta Zona. E per concludere vi sveliamo che questa tradizione si tramanda dai secoli, è infatti riportata sui Veda, antiche scritture che risalgono ad oltre 5000 anni fa.

Sicuramente il latte di una volta non era certo ricavato da mucche che si nutrono di derivati rielaborati dal mais.