PhysioWave 200 e Dunlop PRO assicurano reazione ormonale ?

2 posts / 0 new
Dal più recente
sasso
Ritratto di sasso
PhysioWave 200 e Dunlop PRO assicurano reazione ormonale ?

PhysioWave 200 - Dunlop PRO

La due pedane vibranti, scelte per evidenti ragioni di costo, assicurano comunque la prevista, benefica reazione ormonale? Oppure si limitano a dare i buoni "effetti secondari" di un massaggio vibrante?

Per un utilizzo (secondo una precisa programmazione) da parte mia (Kg. 80) e di mia moglie (Kg. 60), le macchine assicurano una buona durata nel tempo?

Fornite anche dettagliati programmi di lavoro?

Vi sono controindicazioni per chi ha una certa facilità a soffrire di lombalgie o di mal di testa provocati da una certa rigidità della zona "cervivale"?

Sasha Marvin
Ritratto di Sasha Marvin

Vedo che ha capito perfettamente, e sono sincero, è la prima persona che mi capita con le idee chiare. La prima.

I manuali sono completi e l’affidabilità è buona. Ci sono due anni di garanzia, il produttore della PW200 è italiano, organizzato bene e stessa identica cosa per il distributore DKN. Non ho avuto particolari segnalazioni su queste pedane, finora perlomeno. Ma è da tanto che sono sul mercato. Sono prodotti collaudati.

Il programma di lavoro, anche con le professionali, è semplice: prima si stimolano gli arti inferiori (quelli con più massa muscolare) per favorire la produzione ormonale e poi si possono eseguire esercizi mirati localizzati. Io faccio sempre tutto manualmente. E’ più pratico.

La basculante, da quanto sento e viene confermato anche dagli studi, ha una certa predisposizione a ridurre se non eliminare i dolori lombari. Il rilassamento della zona cervicale è fattibile con esercizi specifici per tutte e due. In ogni caso un effetto antalgico lo produce anche la dunlop.

Ecco, sono due macchine abbastanza blande, non hanno la vibrazione di una professionale, ma vanno benissimo per un'utenza sedentaria che quindi non produce abbastanza GH e Testosterone. Per un'utenza sportiva che già viaggia su una secrezione notevole di questi ormoni bisogna prendere macchine che danno più stimolo. Questo secondo me. Mia opinione personale. Non c'è scritto chiaramente in nessuno studio. É una mia deduzione logica, dovuta prevalentemente dai feedback che ho dagli utenti e in parte a deduzioni dai risultati scientifici.

Certo che un mix di alimentazione sana e pedana vibrante può fare grandi cose.

Per la cervicale e tutte le patologie simili da infiammazione, consiglio (per esperienza dal lato nutrizionale) di ridurre pasta e derivati dai grani e sostituirli con frutta e verdura. I primi addensano e inacidiscono il sangue, costringono l’organismo a bruciare i glucidi in eccesso formando molte scorie che, per via del sangue denso che non passa nei capillari, ristagnano e provocano una infiammazione latente amplificata dall'acidità. Frutta e verdura fluidificano, tengono i glucidi costanti, riducono l'acidità e l’organismo brucia i grassi: sua fonte di energia primaria e normale.

In dieci anni che seguo la zona, per esempio, non ho mai avuto una contrattura, eccetto in un viaggio di 15gg in cui sono stato costretto a mangiare troppi carbo. Non è una coincidenza, ve l'assicuro.

Accedi o registrati per inserire commenti.