integrare allenamento pedana coi pesi?

8 posts / 0 new
Dal più recente
maumau
Ritratto di maumau
integrare allenamento pedana coi pesi?

ciao a tutti, lancio un sasso nello stagno e spero di fare una bella serie di cerchi...
Ho una power plate da circa un mese, e la sto ancora studiando, come faccio con qualunque nuovo attrezzo.
Con la pedana però ho la netta impressione di non riuscire ad allenare bicipiti e spalle (non tanto anteriori quanto parte laterale/dietro della spalla). sono sportivo, percui dubito di sbagliarmi. Ed allora ragazzi vi chiedo:
Integrare l'allenamento sulla pedana con due manubri?
Che dite?
Marvin se ci sei batti un colpo...

maumau

Sasha Marvin
Ritratto di Sasha Marvin
Re: integrare allenamento pedana coi pesi?

Assolutamente si. Galileo insegna per prima.

Il lavoro sulla pedana è al 90% con le gambe. Se si utilizzano dei manubri per le braccia si allena tutto, dal bicipite al deltoide alla schiena fino a portare ulteriore carico sulle gambe.

PER I NEOFITI

Occhio a non strafare. Appena si sale sulla pedana si è portati a esagerare. Se stimolate troppo i muscoli va a finire che li stressate. Non sottovalutate l'azione della vibrazione. Se non sentite fatica non significa che le fibre muscolari abbiano sopportato un lavoro UFO.

Quindi se non volete affaticare, con effetto contrario alle vostre intenzioni, andateci piano. Se vi sentite parecchio abbacchiati dopo un paio d'ore, significa che avete esagerato.

CON CALMA

BADATE AL SODO, NON FATEVI DISTRARRE DAGLI ACCESSORI INUTILI
Fasce tappetini e altri accessori, sono davvero una cosa marginale, solo marketing. Non fatevi fregare e badate al sodo!
Le fasce e i tappetini non li usa nessuno. Le fasce per me sono inutili, non c'è nessun riflesso miotattico, se spingi sul muro è uguale. Usare il tappetino, ora che ci penso, è come accelerare e frenare contemporaneamente, se abbassi un po' la frequenza è uguale.

Il 90% del lavoro su pedana è per le gambe, il resto si può fare come passatempo, tra una sessione di gambe ed un'altra mentre le gambe si riposano, ma non valutate una pedana per gli accessori, perché è aria fritta.

PENSATE A QUELLO CHE CONTA

Quello che conta è l'intensità. I risultati sono pari all'intensità di vibrazione con cui riuscite a fare gli esercizi.
Dovete scegliere la macchina con più intensità e che allo stesso tempo consenta di fare gli esercizi ad alta intensità senza farvi vibrare gli occhi. Il lavoro su tronco e arti superiori, piegamenti, ecc..., sono solo marketing e hanno veramente un'importanza marginale.

Ma perché mi dilungo sempre?

Ciao

maumau
Ritratto di maumau
Re: integrare allenamento pedana coi pesi?

macche Marvin dilungati pure!!!
queste tue dritte sono oro colato per chi come me, e credo siamo in tanti, prendono l'allenamento con la pedana seriamente, e spesso per motivi contingenti di vite incasinate, ne fanno l'unico allenamento possibile.
se hai tempo e voglia rilancia pure, magari se anche tu ne fai uso, insegnaci ad integrare appunto pesi (manubri?) con la pedana, perchè di bullshit ne gira fin troppa.
grande Marvin.
Siamo tuttorecchi.

maumau

Sasha Marvin
Ritratto di Sasha Marvin
Re: integrare allenamento pedana coi pesi?

É molto ma molto semplice. La vibrazione amplifica il lavoro muscolare. Quante volte?
Su pedane verticali tipo VibroGym e Powerplate se fai un raffronto con EMG con esercizi a peso naturale di 2 volte, su pedane tipo Galileo di 3 volte.

Se aggiungi peso lo amplifichi ancora di più. Ovviamente se lavori a 10G uno pensa che 10 kg diventano 100 kg, ma se poi vai a vedere non è proprio così, perchè l'effetto molla dei muscoli attenua la forza G e la dissipa. Alle caviglie siamo al 90%, in zona lombare al 10%. Quindi è quasi tutta assorbita da gambe e glutei. Soprattutto dai quadricipiti. Però è anche vero che le fibre muscolari la ricevono tutta questa forza G e la assorbono. La grande differenza è che le articolazioni non ne risentono. Poi c'è da valutare tutto il discorso dell'aumento metabolico e ormonale che non sono in grado di quantificare.

Hai più o meno lo stesso effetto di quando fai una pressa e la tieni statica, solo che non senti la stessa fatica e moltiplichi lo stimolo per toto volte al secondo. Un lavoro molto potente per le singole unità motorie.

Sulle braccia, quando fai un piegamento hai già abbastanza peso se ti metti nella classica posizione dei piegamenti, direi che proprio non serve aggiungere pesi.

Eventualmente fai lavorare le braccia per i bicipiti mentre fai lo squat per gli adduttori. Oppure delle aperture laterali per deltoidi e triceps.

Per lavorare bene sulle braccia ci sono solo i manubri vibranti della Novotec. Ho sentito la stessa contrazione miotattica delle gambe nelle braccia. Cosa che con le fasce non c'è. Proprio ZERO.

Di base questa è la logica:

Sulle gambe quando sei alla 4a serie puoi aggiungere 5kg per parte (coi manubri) e fare un piramidale. 10Kg di manubrio per parte la 5a serie. 15kg la 6a serie di squat. Però iniziare a farlo già dal primo mese mi sembra un po' troppo presto, a meno che non sei uno super allenato. E' solo un esempio e ognuno deve adeguarsi alle proprie capacità.

Se fai uno squat estremo statico a 90° per 60 secondi, 90 secondi, 120 massimo.... 2 minuti ma credo che nessuno ci riesca fai già potenziamento.

Vi metto la foto di Ileana, almeno si vede di cosa parlo con una bella pupetta.
[img]http://www.massamagra.com/pedana-vibrante/esercizi-galileo-basic/gambe-p...

Attenzione:
L'uso di pesi aggiuntivi è potenzialmente pericoloso. Come in palestra.

Avvertenze:
Tutto questo è a puro scopo divulgativo e non mi assumo nessuna responsabilità ne per uso improprio e nemmeno per uso corretto, quindi chi segue queste indicazioni lo fa di propria iniziativa dopo aver consultato il proprio medico, in rispetto delle controindicazioni, e sollevando l'autore da qualsiasi responsabilità o conseguenza. Non posso sapere lo stato di salute e nemmeno se uno fa cose fuori da ogni immaginazione. Esempio: se ti strappi perché hai esagerato o perché sei predisposto o perché non hai fatto un riscaldamento adeguato, o se sei caduto dalla pedana, sono solo cavoli di chi legge e mette in pratica senza le dovute cautele.

maumau
Ritratto di maumau
Re: integrare allenamento pedana coi pesi?

marvin non conosco i manubri vibranti di cui mi parli, ma ora mi documento.
del resto che dire, grazie.
ps ti venisse in mente altro siamo qua.

ciao
maumau

DKNuser
Ritratto di DKNuser
Re: integrare allenamento pedana coi pesi?

[quote="Marvin Sasha"]
Eventualmente fai lavorare le braccia per i bicipiti mentre fai lo squat per gli adduttori. Oppure delle aperture laterali per deltoidi e triceps.
[/quote]

Ciao Marvin,

inanzitutto grazie dei tuoi utili consigli, sono anch'io, insieme a mia moglie un new entry, abbiamo acquistato da una settimanna una DKN Pro Trainer della quale siamo soddisfatti, tornando al topic sopra, se ho ben capito, mentre sono sulla pedana in posizione squat posso usare i manubri dinamicamente per bicipiti e deltoidi, bene, ti vorrei chiedere se il beneficio dei manubri usati sulla pedana, quindi in vibrazione, è maggiore di quello fatto giu'.
Meglio usare le fasce o i manubri ?

Un'altra cosa, ho letto da qualche parte dove consigliano usare la pedana senza scarpe mentre in altri di indossarle, cosa suggerisci ?

Ok, mi sono fatto un giretto sul forum e qui ho trovato la risposta, senza scarpe :wink:

Grazie.

Sasha Marvin
Ritratto di Sasha Marvin
Re: integrare allenamento pedana coi pesi?

Io non credo alle fasce. Non c'è il riflesso miotattico e al limite c'è un po' di scuotimento che richiama un po' il flusso ematico. Poi dipende molto dall'intensità della vibrazione a cui si lavora. Per intensità intendo Forza G. Accelerazione.

A 4G sulle pedane a bassa intensità le cose sono diverse da 11G o 15G per cui le considerazioni non vanno mescolate.

In linea di principio la vibrazione che raggiunge il braccio è limitata, molto inferiore che non agli arti inferiori quasi nulla. Con i manubri aumenti il lavoro muscolare delle gambe perché aggiungi peso complessivo e nel frattempo fai lavorare le braccia.

Se mi chiedi un giudizio circoscritto alle braccia credo sia uguale se lo fai con o senza vibrazione in questo contesto. Con la vibrazione e i manubri normali secondo me hai un vantaggio che si amplifica sugli arti inferiori e si ripercuote positivamente sui dorsali, un po' meglio con la vibrazione verticale alternata.

Per il discorso scarpe o meno, le scarpe attenuano la vibrazione. Meglio sempre usare calzini, per motivi igienici e per evitare vesciche su pedane ad alta intensità per chi ha le piante dei piedi delicate.

Sasha Marvin
Ritratto di Sasha Marvin
Re: integrare allenamento pedana coi pesi?

I manubri vibranti sono questi ma per ora è un oggetto confinato all'utilizzo professionale in ambito medico. É sempre un prodotto Novotec della famiglia Galileo. Mediamente servono per la riabilitazione della spalla o comunque per ridare tonicità all'arto superiore. In Germania quello base viene intorno ai 2700 euro.

[img]http://www.novotecmedical.de/produkte/6.gif[/img]

http://www.novotecmedical.de/produkte.php?t=6

Accedi o registrati per inserire commenti.