DISCREDITO PEDANA BASCULANTE

  • Sharebar
  • Aumenta
  • Diminuisci

Dimensione attuale: 100%

2 posts / 0 new
Dal più recente
SASA MARVIN
Ritratto di SASA MARVIN
DISCREDITO PEDANA BASCULANTE

Un utente ha sollevato delle questioni direi importantissime. :!: :!: :!: :!: :!:

C'è bisogno di informare correttamente perché con dei giudizi affrettati, magari anche in buona fede, si rischia di mettere in serio dubbio il lavoro portato avanti dal 1996 da equipe mediche sulla riabilitazione di pazienti affetti da glass bone o con importanti deficienze di densità ossea. Non si possono pubblicare o mettere in giro giudizi che compromettono le possibilità di guarigione o miglioramento della qualità della vita di chi ha cose più serie da risolvere che non qualche problemino estetico. Mi riferisco a tutto lo studio che è iniziato all'Università di Colonia dove cercano di trovare soluzioni per curare casi limite di scarsa mobilità e che ha portato al moderno utilizzo della vibrazione e del Vibration Training in ambiti diversi da quelli terapeutici, come lo sport, l'estetica e il fitness.

Mi va bene che si critichino furiosamente le false-pedane spinte in TV ma non posso rimanere in silenzio sul discredito gratuito verso chi ha sviluppato la vibrazione per scopi terapeutici con finalità molto distanti dal puro business.

SE AVETE VOGLIA DI INFORMARVI BENE E CAPIRE, LEGGETE !

Inizialmente questo signore mi chiedeva spiegazioni e differenze tra basculante e verticale, oscillante e altri termini... gli ho risposto con molta pazienza anche se mi sembrava una provocazione, e poi, alla fine non convinto mi ha postato una sintesi, stando alle sue parole di un noto personal trainer che affermava delle cose molto negative, specialmente nei confronti di Galileo (la pedana della Novotec da cui è partito tutto e che fa da riferimento tutt'oggi in campo terapeutico).

Ecco con cosa ho dovuto confrontarmi e controbattere. Traete voi le conclusioni alla fine e se volete inviate anche dei commenti.

-------------------

In risposta alla sua e-mail premetto che le mie affermazioni cercano di essere imparziali, e soprattutto corrette. Faccio questa premessa sulla base della mia esperienza reale e diretta con i test che effettuiamo sulla maggior parte delle pedane per il vibration training professionale, utilizzando strumentazione di alta qualità, di cui c'è ampia documentazione fotografica sul nostro sito. Veda le recensioni. Per non parlare poi del feedback di tutti i nostri utenti, anche sul forum.

Se devo essere sincero l'email che mi ha spedito mi sembra come il commento dei vari nutrizionisti che solo 5 o 6 anni fa definivano la dieta zona iperproteica, senza nemmeno aver letto il libro e senza sapere che la zona parte dallo stesso fabbisogno proteico della piramide alimentare classica, con il risultato che ora è alla base di quegli stessi nutrizionisti che la bollavano o la criticavano ferocemente. Quindi tante ipotesi negative basate su argomenti che non si conoscono a fondo.

Provo a rispondere tra le righe e vediamo se riesco a metterci un po' di oggettività e a smontare passo passo tutta questa messa in scena.

On 23/set/08, at 13:27, ***** ***** wrote:

[quote]La ringrazio e vista la sua professionalità mi conceda questi pochi minuti di lettura...[/quote]

[quote]...e adesso è proprio il caos, le spiego: " Tutto quelo che lei ha detto con tanto di spiegazioni più o meno corrette è stato detto e ridetto allo stesso modo da chi sostiene la vibrazione verticale, o meglio ancora aggiungendo che per la scenografia effettivamente più evidente con la oscillazione "laterale" in televisione sono tt basculanti (anche per la scarsa tecnologia e quindi costo...e + guadagno) e...ci sarà pure un motivo oltre che al movimento visibile per la pubblicità dei prodotti stessi...[/quote]

le pedane in TV arrivano al massimo a 12-15Hz, non sono pedane ma vibromassaggiatori. Non rientrano nei parametri del vibration training degli studi. Fino a 15Hz mediamente si fa solo rilassamento muscolare.

[quote]Se non sbaglio la vibrogym domestic e la Pro Evolve DKN utilizzano una vibrazione verticale come la più costosa delle pedane marcate Globus e pure la Power Plate, lo so non vuol dire niente ma una vibrazione laterale (se non si tiene una posizione corretta...) rischia di spaccarti la schiena oltre che....[/quote]

Vibrazione laterale? Non c'è vibrazione laterale sulla basculante, è una verticale alternata, se si fa andare la pedana e si traccia il movimento con una matita è esattamente verticale. Casomai sulle pedane verticali che appoggiano su giunti di gomma o ad aria (itonic freemotion, powerplate) o con le molle (DKN) c'è la possibilità di avere una piccola componente non esattamente verticale, o che fa fare un movimento a ellisse della matita. Powerplate la chiama addirittura a 3D la sua se non sbaglio.

Questa è la vibrazione della Galileo, presa l'altra settimana, da me personalmente

[img]http://www.massamagra.com/pedana-vibrante/galileo-img/fitness-raw.gif[/img]

Questa è la vibrazione di una delle verticali a supporti ad aria, che ho recensito alcuni mesi fa, la i-tonic

[img]http://www.massamagra.com/pedana-vibrante/galileo-img/itonic.gif[/img]

Al di la della forma empirica della rilevazione, si nota un pelo di componente orizzontale.

[quote]"La pedana su cui sono stati fatti i primi test, quella su cui nel 1966 il professore Biermann nella DDR fece i primi studi e quella con cui l'ente aerospaziale russo nel 1970 fece lavorare i suoi astronauti, era una pedana basculante.[/quote]

Probabile, ma non è menzionata nel database degli studi scientifici, almeno io non ho trovato questo riferimento e la ritengo una leggenda ripotata a voce, in ogni caso il Vibration Training moderno, da cui poi Bosco ha trasferito gli studi in ambito atletico, nasce all'università di Colonia negli anni 90, per cercare di ridare tonicità muscolare ai bambini affetti da "Glass Bone" che non potevano svolgere esercizi di condizionamento muscolare convenzionale, quindi in condizioni tali da non poter sopportare carico articolare. L'azienda che ha sviluppato il sistema, di cui c'è anche un video, è la Novotec e la pedana con cui hanno svolto la riabilitazione è la Galileo, e non mi pare che qualcuno si sia rotto la schiena, anzi, ci sono gli studi che riportano riduzione al back pain con Galileo.

[quote]La pedana basculante teoricamente è quindi migliore.
In pratica ha gravi problemi strutturali e di concetto, che grazie agli studi arrivati in seguito, grazie anche a quelli di Bosco, si è ovviato alle problematiche con la pedana VIBRANTE SUSSULTORIA, o VERTICALE[/quote]

Questo è quanto ha detto il titolare della Novotec a me senza tante polemiche:

"Bosco ha iniziato a sviluppare un sistema di vibrazione alternativo perché non era in sintonia commerciale con la Novotec. Voleva portare avanti un progetto in ambito sportivo dove aveva molti agganci. A noi i termini non stavano bene e ognuno ha proseguito per la sua strada. Non poteva replicare la tecnologia per via del brevetto e ha dovuto per forza creare un tipo diverso di tecnologia."

Le ricerche di Bosco sono in ambito atletico sportivo, non facciamo confusione.

[quote]Molti pensano che la pedana basculante sia molto meglio della sussultoria dato che ci fa muovere il culo (NDR) perchè come dicono molti venditori riproduce la camminata.

Vediamo ora di confutare questa inesattezza.

Ci terrei poi a sottolineare che il dottor Bosco ha cambiato rotta dedicandosi interamente alle pedane VIBRANTI per eliminare i problemi delle basculanti
fondando poi la BOSCO SYSTEM con un prodotto di nome NEMES mentre i suoi primi test erano svolti sulla Galileo, per l'appunto una pedana basculante, ma con problematiche ben note[/quote]

Galileo non ha problematiche, anzi permette di fare sedute ad intensità più elevate delle verticali, senza problemi articolari e senza vibrazioni alla testa fastidiose. Ma prima di parlare a vanvera sarebbe da provare. Se la provi capisci che le cose che ti dicono sono cavolate.

Certo, se ci sali sopra con un bilancere da 90kg in spalla ad un atleta da 90kg, tutto da un lato è superi la capacità di carico che riesce a sostenere, è sicuro che qualche cedimento viene fuori. Se la pedana sopporta 200kg in tutto, quindi 100kg per lato e ti metti tutto su un lato con 180kg da una parte e 0kg dall'altra ci credo che ha problemi.

[quote]quindi primo tra la moltitudine di produttori a dedicarsi alla ricerca di un vero prodotto utile per tutti nn solo per chi è già allenato.

al pari di BOSCO SYSTEM è POWER PLATE altra e forse unica azienda che si dedica a studi sulle vibrazioni.
[/quote]

Non mi pare che Nemes, Vibrogym, Powerplate e tutte le altre pedane riescano a reggere il confronto degli studi scientifici fatti con la Galileo, ma a chi la stiamo cercando di raccontare? Basta andare su PubMed e contare. Finiamola di credere a tutte le cose che ci raccontano i vari direttori marketing e facciamo una verifica da soli per provare che ci stanno raccontando palle, no?

[quote]Oggi un sacco di aziende si fregiano di vendere prodotti alla cui base vi sono test scientifici ma soprattutto analisi e medici.
Ciò nn è realtà la stra grande maggioranza dei test sono effettuati su pedane di POWER PLATE (pedane Verticali) o Bosco SYSTEM (idem come sopra).[/quote]

Si, buonanotte. Torno a dire, fate una ricerca con la chiave Vibration Training, o Whole Body Vibration Training e mettete a confronto. Anche oggi ho ricevuto la telefonata di un fisioterapista, che sottolineava il fatto che se si va a cercare qualcosa in riabilitazione si trova solo documentazione riferita a Galileo.

[quote]Detto ciò dobbiamo sapere che la definizione in cui si dice che la basculante riproduce la camminata è MENDACE[/quote]

Che riproduce la camminata in termini strettamente letterali è ovvio che non può essere, casomai intendono che è più simile alla camminata. Uno sano di mente può credere che riproduca la camminata? La Verticale uniforme cosa riprodurrebbe, il salto?

[quote]Vi siete documentati su quali debbano essere le prerogative impresicndibili per aver una pedana vibrante che funziona?[/quote]

Si, l'intensità. L'accelerazione. Gli studi parlano chiaro. Cardinale rileva la maggiore attività muscolare con EMG a 30Hz sulle verticali uniformi (sito Vibrogym). Su di me rilevo un lavoro pari al triplo a 30Hz con EMG sulla Galileo Fitness, rispetto allo stesso esercizio senza vibrazione.

Il parametro è solo l'accelerazione, che è dato dall'escursione del piatto e dalla frequenza. Mettiamo 10G di accelerazione, un'intensità elevata. Con escursioni basse per avere la stessa intensità si devono usare frequenze alte sui 50Hz per pedane con escursione di 2,2mm. Con escursioni maggiori tipo 6-7mm a 27Hz si ha la stessa accelerazione. Così a spanne. Casomai varrebbe la pena soffermarsi quale combinazione sia quella ottimale, ma non ci sono grosse differenze, tutto sommato.

[quote]prima di tutto gli HZ
devono esser precisissimi anche perchè si sa che tra i 3 e i 10 sono dannosi, dato che a queste frequenze si mandano in risonanza i nostri organi interni, quindi creando nausee, svenimenti, mal di pancia, emicranie, vomito, mal di schiena.[/quote]

no. dipende dall'escursione del piatto. Come spiegato sopra. Riferirsi solo agli Hz senza sapere l'escursione, è inutile.

Quindi se uno va in macchina o in bici, che sono le situazioni dove si verificano le oscillazioni verticali descritte sopra, con picchi di intensità anche maggiori? Cosa succede? Vedete gente vomitare per strada?

In realtà lo schema è un pelo diverso con le vibrazioni costanti e dipende tutto dalla postura. Se fai le cose corretamente gli effeti sopra non si verificano, ma vediamo se e quando si verificano.

Se stai piegato sulle gambe, no. Se stai con le gambe oltre ai 160° è probabile. Se stai con le gambe distese e il busto piegato in avanti, no. Se stai con le gambe distese e busto eretto, sicuro. Ma è uguale anche con le verticali, perché hai questi effetti collaterali se non fai le cose fatte bene. Per questo si raccomanda sempre gambe piegate.

[quote]quindi punto a favore di VIBRANTE VERTICALE dato che le più serie stanno tra un range di 20 e 50 hz sopra i 50 nn fanno tanto male, bisogna solo essere ben preparti[/quote]

Non ci sono studi per affermare cosa succede sopra ai 50 Hz sull'uomo. Io non farei questa affermazione. Anche Cardinale non si sbilancia.

[quote]Il nostro sistema propriocettivo comprende e si adatta ai movimenti VERTICALI,
la pedana basculante ha un movimento ROTATORIO se voi pensate alla bilancia o un pendolo vi renderete conto che nn ha un movimento verticale, ma oscillante.
[/quote]

Quindi se fai dei balzi laterali e hai una componente orizzontale, come un cambio di direzione mentre corri, cosa fai? il cervello va in tilt? svieni? Ma cosa scrive?

Il piatto oscilla, su e giù. La vibrazione è uniforme, uguale su tutto il piatto, oppure alternata, ma entrambe sono verticali. Il resto sono invenzioni. Sopra nelle immagini dell'escursione vedi chiaramente che non è così.

La tavoletta propriocettiva ha un movineto rotatorio molto più marcato, per esempio. Vedi che queste considerazioni non stanno in piedi. Ma chi ha scritto queste cose? Un noto personal trainer non può scrivere queste cose.

[quote]la basculante riproduce la camminata.
FALSO!!!!
[/quote]

Ancora. Certo che non è corretto in termini strettamente figurativi, ma chi ha mai attribuito una tale importanza fondamentale a questa cosa? Qui o badiamo al sodo, o non ci siamo. Se noti si cerca di distogliere l'attenzione dalle cose importanti, focalizzandosi su aspetti marginali o inutili per dire se una cosa va bene o no.

La cosa più importante è solo l'intensità alla quale si riesce a svolgere gli esercizi senza provare fastidio o avere effetti collaterali. Più intensità si riesce a sopportare e maggiore è il risultato. Nei limiti chiaramente. Il resto sono cose marginali o inutili.

[quote]Vorrei ricordare che esiste un attrezzo (costo molto ma molto inferiore alla pedana basculante...) tanto bistrattato che riproduce effettivamente il corretto movimento della camminata la "elittica".[/quote]

L'ellittico è un'ottimo attrezzo, come il tapis roulant, con altri vantaggi, ma ha sempre il carico articolare e la fatica come concetto base.

[quote]provate a immaginare una persona che cammina, avrà una gamba flessa staccata dal terreno ed una in carico appoggiata per terra.

la forza G agisce sulla gamba in appoggio, e nn su quella piegata, il bacino sarà simmetrico e lo scarico dell'energia si ripercuote sul corpo senza trovare opposizioni.

la basculante al contrario carica sulla gamba in levare, cioè su quella piegata mentre su quella eretta (CHE DOVREBBE CARICARE) lavora in scarico.
quindi nn ci siamo, andiamo contro corrente.
mentre la pedana Vibrante fa lavorare i muscoli e le articolazioni, in modo naturale.[/quote]

A me a intensità elevate con molto carico, tipo lo squat estremo, sulla verticale uniforme mi fa male il tendine rotuleo. Al mio amico pallavolista che gioca in A2 uguale. Anche se mi metto piegato ad un angolo di 90° delle gambe mi vibrano gli occhi. Come la mettiamo?

[quote]aggiungerei che la pedana basculante crea grossi problemi alla colonna, dato che manda in carico cioè da una botta al piede quando esso è piegato quindi la colonna è curva lateralmente, ciò crea una compressione delle vertebre creando fastidi.
Nn è difficile aver mal di schiena usando la pedana basculante, mentre con la pedana vibrante, al contrario si curano problematiche dell'apparto locomotore.
[/quote]

Questo è puro discredito gratuito, basta salire su una Galileo per accorgersi che alla spina dorsale non arriva niente di tutto ciò e se la usano su bambini o sugli anziani con gravi deficienza di densità ossea negli ospedali Tedeschi vediamo quanto fuorvianti siano queste conclusioni. Diventa evidente a questo punto che chi scrive non solo non sa un bel niente ma è meglio che si documenti meglio.

[quote]dal mio punto di vista vince a mani basse la vibrante e se personaggi che hanno dedicato tutta la loro vita quali Carmelo Bosco, hanno dirottato verso la vibrante dopo aver fatto studi sulla basculante, allora forse coloro che ci dicono che la basculante è meglio sono o all'oscuro di qual che vendono o vogliono solo far soldi.
[/quote]

Quelli che propongono dei vibromassaggiatori che arrivano massimo a 15Hz in TV e che si avvalgono di studi fatti con la Galileo sarebbero da condannare o bandire dai canali informativi, è vero. Ma non si devono però confondere le cose, specialmente riferendosi alle pedane professionali o con caratteristiche serie. Si capisce benissimo che chi scrive non ha proprio idea di come stanno le cose in realtà e immagina, dando per scontato che quello che immagina sia reale e fa delle congetture di conseguenza.

[quote]Vi ricordo che tecnologicamente la basculante costa molto molto molto molto meno di una pedana vibrante quindi guadagni assicurati e margini elevati[/quote]

Stare sotto ai 15Hz sono bravi tutti. Andare sopra ai 15Hz e arrivare a 30 senza far viaggiare la pedana per il pavimento e senza trasmettere vibrazioni richiede una tecnologia molto più impegnativa e costosa.

Se paragoniamo la struttura e le parti meccaniche di una Galileo o di una MX7 con una PowerPlate o con una Vibrogym, Galileo dovrebbe costare 5 volte tanto.

Se vuole le metto le foto. Ho le foto della Galileo in produzione e le confrontiamof, poi capisce da solo la differenza.

[quote]Sempre più produttori, intendendo sfruttare l’interesse per l’allenamento basato sulla vibrazione, forniscono la cosiddetta vibrazione “oscillante” (o “inclinante”). Anche questa è, ovviamente, una contraddizione in termini poiché un’oscillazione non rientra nella definizione di vibrazione. Viceversa, è un tipo diverso di movimento (bilanciamento) e la sensazione è, pertanto, completamente diversa.[/quote]

La vibrazione oscillante non esiste nel Vibration Training. Il messaggio dei venditori in TV è totalmente fuorviante e il mio invito è di DIFFIDARE TOTALMENTE da chi mescola vibromassaggiatori nella propria offertta per sfruttare i vantaggi del vibration training con macchine che nemmeno si avvicinano al vibration training.

[quote]Nondimeno, il movimento oscillatorio in quanto tale può essere utile, ma è sbagliato attribuirgli l’impatto e gli effetti scientificamente noti della vibrazione dell’intero corpo basandosi semplicemente sul fatto che le macchine in questione sembrano pedane per la vibrazione verticale.
Inoltre, l’affermazione secondo cui le pedane oscillanti possono essere utilizzate da soli, mentre quelle verticali richiedono necessariamente una guida, non ha senso. Si tratta infatti di una scelta qualitativa assolutamente indipendente dal tipo di macchina.
Il vero motivo dell’esistenza di queste pedana è che sono nettamente più semplici (e dunque meno costose) da motorizzare.[/quote]

Quelle in TV assolutamente si, concordo. Galileo e MX7 non concordo, anzi è totalmente l'inverso di quanto si afferma in questa tesi poco accurata.

Ma dove ha trovato questa cosa? E chi ha scritto queste cose da querela? Se arriva in mano alla Novotec, studi scientifici alla mano, questo signore rischia di passare i prossimi anni a pagare i legali.

Internet ti da evidenza, come il corriere della sera, ma se pubblichi qualcosa di diffamante ne subisci le conseguenze.

Queste assurdità recano danno a tutta la comunità medico scientifica, e come l'ha trovata lei potrebbe trovarla una persona che invece ha bisogno di trattamenti medici per risolvere dei problemi reali magari di densità ossea o di atrofia causa immobilizzazione prolungata, non certo degli inestetismi. Si dovrebbe essere più responsabili a scrivere cose così a discredito gratuito sparando a zero senza specificare, comunque.

[quote]Inoltre vorrei precisare che il Prof. Carmelo Bosco prima di creare la Nemes eseguiva gli esperimenti sulla Galileo che è basculante ma la posizione che gli allievi assumevano era con entrambi i piedi da un lato di conseguenza il movimento è sempre stato verticale.......[/quote]

Ancora con questi tentativi di manipolare l'informazione.

Vede come le informazioni si possono utilizzare per scopi diversi. Inoltre qui si taglia proprio le gambe da solo, perchè conferma che il movimento era verticale, quindi esclude automaticamente metà della tesi a discredito a cui cercava di dare un senso.

[quote]La Vibrogym (vibrazione verticale) ha ottenuto la certificazione MDD che io considero,"su consiglio di studi medici approfonditi", fondamentale per la valutazione del valore di una pedana...
[/quote]

Galileo ha la certificazione medicale su Galileo 2000, Galileo 900, Galileo Fitness e sui manubri vibranti. Anche perché senza non potrebbe operare negli ospedali o nelle università ospedaliere dagli anni 90. Globus ha la Fit Med, certificata. Cosa vuol dire?

Mi sembra proprio di capire, in conclusione, che chi ha scritto questa cosa orripilante non sia molto informato, o perlomeno sia molto informato tramite canali del tutto fuorvianti e soprattutto che non è mai salito su una macchina professionale.

Spero di averle fornito sufficienti argomentazioni per fugare ogni dubbio.

[quote]Mi scuso per l'intervento e porgo cordiali saluti.
[/quote]

Non si preoccupi, ha fatto bene a inviare il post. Cordiali saluti anche a lei.

Le faccio solo una domanda, se mi permette. Come fa a mettere a confronto quello che le scrivo, considerando il lavoro e il contenuto che pubblichiamo su massamagra.com, e metterlo sullo stesso piano di questo personaggio? Io non ho idea di chi sia, ma mi deve spiegare come fa a dare credito a quello che scrive. Devo capire il meccanismo, forse non esprimo bene il livello di affidabilità dal nostro sito, a questo punto. Ci sarà pure un metro per stabilire la credibilità. Io non ho mai usato la diffamazione e il discredito, preferisco concentrarmi sul diffondere materiale pulito e di qualità.

in ogni caso la ringrazio, rifletterò su come aumentare la credibilità, in modo che le cose oggettive che affermiamo non vengano messe in discussione dal primo che capita, e che, ripeto, secondo me non ha mai nemmeno visto una Galileo da vicino o letto uno studio scientifico degno di nome. Forse non ne ha mai visto neanche una foto.

Questa è una nostra foto della Galileo Fitness.
[img]http://www.massamagra.com/pedana-vibrante/Galileo-Fitness/Galileo-Fitnes...

per più info: http://www.massamagra.com/pedana-vibrante/Galileo-Fitness.htm

Saluti, di nuovo.

Sasha Marvin
------------------
contact@massamagra.com
http://www.massamagra.com

cell. 338 1432211
fax. 0432 1830179

massamagra.com
------------------
Newplanet.it srl
via poscolle 45
33100 udine ud
P.IVA IT02164640308

SASA MARVIN
Ritratto di SASA MARVIN
Re: DISCREDITO PEDANA BASCULANTE

Un sito di riferimento per fare luce su chi potesse avere ancora dei dubbi è questo:

[url=http://www.scienzadellavibrazione.it]www.scienzadellavibrazione.it[/url]

Accedi o registrati per inserire commenti.