Consiglio Pedana

  • Sharebar
  • Aumenta
  • Diminuisci

Dimensione attuale: 100%

3 posts / 0 new
Dal più recente
Giuseppe
Ritratto di Giuseppe
Consiglio Pedana

Ciao Sasha
Il mio nome è Giuseppe
Vorrei acquistare una pedana vibrante,per risolvere i piccoli problemi estetici miei e della mia ragazza e non solo,ma non so ancora decidermi se prenderla ad oscillazione verticale oppure basculante.
Vorrei dunque chiederti se è vero,come mi ha comunicato un rivenditore,che il dott. Carmelo Bosco,che in materia è considerato il maggior esperto,dati i molteplici studi che ha condotto sulle pedane,che egli abbandonò la pedana basculante,in quanto secondo lui con il tempo poteva portare a dei riscontri negativi,per orientarsi verso la oscillante verticale.
In oltre volevo chiederti se consci la pedana P2011 VIBRO PRO e se me la consigli (il fatto che ha due motori...non è negativo? in quanto si potrebbero verificare delle asincronie nelle oscillazioni),perchè riuscirei ad averla ad un prezzo bassissimo.
Grazie per l'aiuto

SASA MARVIN
Ritratto di SASA MARVIN
Re: Consiglio Pedana

Ciao Giuseppe, benvenuto sul forum
:si si si:

nel tuo messaggio ci sono domande all'apparenza facili ma che richiedono una risposta lunga. Vedrò di essere il più concreto possibile, eventualmente discutiamo i perchè con ulteriori domande risposte.

[quote="Giuseppe"]prenderla ad oscillazione verticale oppure basculante[/quote]

Per prendere una basculante seria che poi è quella che in termini assoluti da più risultati devi andare su Galileo. Galileo Basic è la pedana a vibrazione alternata che attualmente costa meno. 3590 (luglio 09) Le altre che vedi o regalano in giro da 200 euro in su, sono delle imitazioni che non si avvicinano alla soglia di lavoro. Sono dei vibromassaggiatori che non vale la pena prendere in considerazione perchè fanno più danno che altro.

Per lavorare a livello tonico e godere quindi dei benefici è necessario andare sopra i 18Hz mentre tutte quelle che trovi in giro non arrivano ai 14Hz effettivi per gamba.

Stare su una pedana a 12Hz per più di tre minuti di seguito è deleterio perchè sovraccarichi il sistema nervoso che deve rispondere in modo intensivo a quel tipo di oscillazione. Inoltre sempre che tu lo faccia correttamente hai dei benefici a livello propriocettivo e al limite di un certo drenaggio iniziale e non duraturo. Ma se superi quel minutaggio hai solo stress neuronale.

[quote="Giuseppe"]Carmelo Bosco,che in materia è considerato il maggior esperto,dati i molteplici studi che ha condotto sulle pedane,che egli abbandonò la pedana basculante,in quanto secondo lui con il tempo poteva portare a dei riscontri negativi,per orientarsi verso la oscillante verticale.[/quote]

Il Prof. Bosco ha svolto solo alcuni studi nel settore della preparazione atletica negli anni 90. So che al tempo utilizzava una Galileo stando con i due piedi tutti su un lato quindi come se fosse una verticale uniforme con 10 mm di magnitudo. Qiundi situazioni estreme che non trovano confronto con gli allenamenti attuali. Poi ha sviluppato un sistema alternativo per commercializzarlo sotto il nome di NEMES. Le pedane Nemes hanno delle caratteristiche decisamente diverse da quelle che ti propinano sul mercato adesso. Moltissima più escursione. E lavorano su frequenze di 25 35 Hz. Calcola che da 30Hz in su i muscoli non reagiscono a tutti gli impulsi. Sembra che a 40Hz funzionino come a 20hz, la metà. Su una verticale, con 2,7mm di escursione la frequenza migliore sembra essere 30 35Hz dipende dal soggetto e dal tipo di composizione muscolare fibra veloce o lenta, su una alternata vai da 18 a 26 o 30Hz dipende molto dall'escursione. Ma sopra i 30 generalmente il muscolo inizia a perdersi degli impulsi, e se superi i 35 vedi che l'attività muscolare cala. Però non è così matematico, dipende dalla pedana, lo vedo con l'EMG.

In ogni caso io vedo che chi ha galileo riporta dati entusiasmanti sempre, mentre gli altri solo occasionalmente e non in modo così netto. Trai tu le conclusioni.

Tieni presente che la maggior parte degli studi che ci sono (90%) riguardano il settore medico, riabilitazione, prevenzione delle fratture da caduta negli anziani, incontinenza, so che ci sono in corso ricerche per migliorare la qualità di vita dei malati di MS sclerosi multipla, Parkinsons... e comunque ripresa tonica sui lungodegenti. La grandissima parte degli studi sono svolti con Galileo, poi se i produttori ci vedono il guadagno e se ne appropriano per avvalorare gli effetti delle loro pedane sulla cellulite e sul dimagrimento che non c'entrano niente è un discorso da cui mi tolgo.

[quote="Giuseppe"]con il tempo poteva portare a dei riscontri negativi[/quote]
Giuseppe, in Germania la Galileo è uno strumento che amplifica il lavoro dei fisioterapisti ed è diffusa in quasi tutte le palestre delle strutture ospedaliere specie i lungodegenti, da più di 15 anni. Credo sia un'invenzione.

Certo, insistere sui vibromassaggiatori imitazione potrebbe essere a rischio, questo si.

[quote="Giuseppe"]consci la pedana P2011 VIBRO PRO e se me la consigli (il fatto che ha due motori...non è negativo? in quanto si potrebbero verificare delle asincronie nelle oscillazioni),perchè riuscirei ad averla ad un prezzo bassissimo.[/quote]

Se i motori sono perfettamente sincronizzati non c'è problema, altrimenti mandi in confusione il sistema nervoso centrale, vedi tu...
La pedana che mi dici è apparsa con innumerevoli marchi ormai, è cinese mi pare e non costa niente. Inoltre tanti mi dicono che si smonta dopo due mesi e vibra come un cacciabombardiere della seconda guerra mondiale.

[b]IN CONCLUSIONE[/b]
La vibrazione alternata ha una resa maggiore in termini assoluti, ma solo da 18Hz in su (si lavora tra 18 e 24 di solito) e se può dare il 100% in termini di aspettative, la vibrazione delle verticali, da come vedo sul responso di chi le usa, si assesta intorno al 50 60 %.

Per cui per un privato ha senso spendere solo se il prezzo è veramente in rapporto ai risultati e all'affidabilità delle macchine.
Al momento io starei su XG5 XG10 per contenere la spesa e avere un prodotto affidabile, poi su Galileo Basic, Galileo Advanced per stare sul top.

Le pedane basculanti a basso prezzo non vanno proprio prese in considerazione, secondo me. Io ho fatto una scelta, per me responsabile nei confronti del cliente, di eliminare tutti i prodotti che non rientrano nei parametri. Non capisco perchè su certi siti continuino a proporre roba finta mescolata a cose anche decenti tutto sommato... Quando il cliente capisce che gli stai proponendo una fregatura la tua credibilità, la tua immagine è persa, evidentemente la mia logica è fuori dei meccanismi commerciali. Può essere.

Poi ognuno la veda come vuole. Giusto?

Giuseppe
Ritratto di Giuseppe
Re:Re: Consiglio Pedana

Grazie Marvin per tutte le informazioni che mi hai dato...penso che presto vi contatterò per acquistare una pedana Basculante...Ciao

Accedi o registrati per inserire commenti.