Pedane vibranti : tempi dei risultati

Che risultati aspettarsi dall'utilizzo della pedana vibrante e con quali tempistiche.

[ martedì - 03 luglio 2007 ] [ rapporto e opinioni personali di Marvin Sasha basato su: fonti studi scientifici , Scott Isaacs and Neil Shulman "Hormonal Balance: Understanding Hormones, Weight, and Your Metabolism"]

Sostanzialmente, da quello che si ricava dagli studi e dai libri che spiegano il funzionamento del metabolismo, i tempi di rigenerazione cellulare, consumo dei grassi e aumento della massamagra non dovrebbero essere molto diversi da quelli indotti da una leggera attività aerobica unita all'esercizio coi pesi. Dipende dall'intensità delle sedute.

La grande differenza è nei tempi di allenamento. In sedute relativamente ridotte come tempistiche e con molta meno fatica percepita si dovrebbero ottenere gli stessi risultati a lungo termine delle sedute in palestra.

Venendo al messaggio pubblicitario "10 minuti di allenamento" con una pedana professionale possono per certi versi essere comparati a 50 minuti (±10) di palestra convenzionale, ma secondo quale parametro è difficile da stabilire. Se si fa un paragone di sollecitazioni in termini di contrazione quando si corre si fanno due passi al secondo, con la pedana teoricamente si simula una corsa di 30 passi al secondo in media, quindi 15 volte di più.

La realtà, almeno basandosi sull'esperienza diretta, indica che una seduta fatta bene dovrebbe durare dai 20 ai 30 minuti. Con "10 minuti" forse si riesce a mantenere una certa reattività muscolare ed indurre il sistema endocrino ed essere più attivo. Ma fino a che punto è difficile da stabilire.

Non tutti hanno gli stessi risultati. Dipende dalla pedana e dal livello di attività che il soggetto fa normalmente. Dipende dall'alimentazione e dalla costanza con cui si pratica. É soggettivo.

Da quanto riportano i professionisti del settore, alcuni hanno dei risultati eclatanti altri meno.

COME CAPIRE SE SI STA USANDO UNA PEDANA PROFESSIONALE
Nella letteratura scientifica i protocolli di allenamento con lavoro muscolare significativo (misurato con EMG) su una professionale rientrano tra 4 e 11 mm di escursione verticale del piatto, dipende se in forma alternata o sussultoria (basculante o verticale), con frequenze da 26 a 35 Hz.

Queste caratteristiche prestazionali non devono essere ridotte dal peso del soggetto da trattare.

Con parametri inferiori su queste frequenze (per la maggior parte degli esercizi sulle gambe) si lavora in modalità da riscaldamento, o da riabilitazione, e gli effetti sono marginali e molto ridotti, specialmente sugli sportivi. Quindi i tempi per vedere i risultati si allungano.

Per questo e altri motivi, è consigliabile acquistare una pedana di derivazione professionale o rivolgersi ad un centro qualificato dotato di pedane PRO. Con lo stesso importo di una pedana domestica potete fare anche 100 sedute presso un centro professionale. Valutate questa ipotesi.

E' vero, noi vendiamo le pedane, e uno potrebbe pensare che cerchiamo di dissuadervi dall'acquisto. No, cerchiamo solamente di consigliarvi la pedana che può esservi veramente utile. Alcuni possono avere benefici anche da pedane a basso costo, altri no.

Per questo, prima di procedere con un acquisto, vi invitiamo a fare le sedute presso un centro, non solo per capire come funziona, ma per verificare che vi dia dei risultati a lungo termine. Che non ci siano controindicazioni. Non vogliamo farvi fare un acquisto sbagliato, soprattutto su macchine che hanno importi notevoli.

Se rimane l'intenzione di acquistare una pedana vibrante da tenere in casa o in ufficio, l'unica scelta da fare, dopo un'attenta valutazione, è di rivolgersi a dei prodotti con determinate caratteristiche.

Se la vostra necessità è la riabilitazione, quest'ultima va fatta sotto la supervisione di fisiatri specializzati. Il fai da te in questo caso, se non si utilizza la pedana correttamente, porta quasi sicuramente dei problemi.

massamagra.com home