Pedane vibranti : centri estetici

Gli aspetti fondamentali per la scelta e per l'utilizzo della pedana vibrante professionale nel centro estetico.

[ lunedì - 02 luglio 2007 ] [ rapporto di Marvin Sasha, Lunedì 10 settembre 2007 basato su: fonti studi scientifici , M.Eades "The Protein power lifeplan ", L.Cordain "The Paleo Diet" & "The palodiet for athletes", B.Sears "Come raggiungere la Zona" , Scott Isaacs and Neil Shulman "Hormonal Balance: Understanding Hormones, Weight, and Your Metabolism"]

ATTENZIONE!!! ALLE FREGATURE

CI SONO DEI DISTRIBUTORI CHE VENDONO PEDANE CON PRESTAZIONI MOLTO INFERIORI ALLA SOGLIA DI ALLENAMENTO DEL VIBRATION TRAINING. PEDANE MOLTO DIFFUSE E VENDUTE AI PREZZI DELLE PROFESSIONALI REALI.

NON ACQUISTATE NIENTE SENZA PRIMA AVER PROVATO ALMENO UNA TRA LE SEGUENTI PEDANE CERTIFICATE: GALILEO FITNESS, MAXUVIBE MX7, VIBROGYM, DKN XG10, GLOBUS PW700, GLOBUS PHYSIOPLATE.

CI SONO IN GIRO DELLE FINTE PEDANE VIBRANTI CHE NON VALGONO 300 € E SONO VENDUTE A 9000 € IVA ESC. PER CORTESIA CHIEDETE UNA CONSULENZA, SCEGLIETE QUELLO CHE VI PARE MA NON ACQUISTATE NIENTE SENZA AVER PRIMA PROVATO ALMENO UNA DELLE MACCHINE ELENCATE SOPRA.

Rivolgetevi alla fonte, siate attenti alle precauzioni
Quando si prende in considerazione l'acquisto di una pedana vibrante per il trattamento degli inestetismi, il primo pensiero non deve essere rivolto al prezzo, ma all'esperienza del produttore, alla competenza della persona che deve formarvi sulle precauzioni, sull'utilizzo. Non deve essere un semplice venditore che vi elenca i pregi. Inoltre, dovete conoscere bene i protocolli che sono stati impostati con la pedana, prima dell'acquisto.

Il vostro cliente prima o poi si informa bene
C'è molta discussione sul tema tra gli utenti finali, sono informati, sono subissati dal messaggio pubblicitario della pedana vibrante domestica e, a giudicare dal riscontro, spesso le promesse rimangono tali. Rileviamo molta delusione in quanti ci rivelano che non sono contenti, la maggior parte sono privati ma molti frequentano i centri estetici. Fate un acquisto oculato, non agite emotivamente, non fidatevi, indagate altrimenti rischiate che i vostri clienti ne sappiano più di voi e si rivolgano ad altri se non avete una pedana seria ed affidabile.

EVITARE I PROTOCOLLI TROPPO LUNGHI
I programmi con sessioni troppo lunghe possono dare problemi di nausea e sollecitazioni alle articolazioni oltre al limite. Verificate che l'utente non svolga sessioni di oltre 90 secondi e che ci siano sempre degli intervalli di riposo almeno pari al tempo del trattamento. Siamo giunti a conoscenza di sessioni di 10 minuti di seguito tutti sulla pedana. Il massimo consigliato da Galileo che porta avanti studi in campo medico è di 3 minuti. Tuuti di seguito.

EVITARE POSTURE SCORRETTE
Se l'utente è alle prime sedute non riuscirà a terminare l'esercizio con le gambe piegate nella giusta postura. Farà, per esempio, i primi 15 secondi bene a gambe piegate e terminerà l'esercizio per 45 secondi in posizione eretta, con gambe estese (dritte) e con il risultato di scaricare tutta l'energia della spinta verticale sulle articolazioni, trasmettendo tutte le vibrazioni alla testa. In questo caso fate interrompere l'esercizio o fatelo scendere dalla pedana per la sessione di riposo.

DIMAGRIMENTO E RIDUZIONE DELLA CELLULITE
Il primo equivoco sulla pedana vibrante è l'utilizzo di programmi con protocolli per favorire la distensione muscolare e la circolazione periferica per tempi lunghi. Normalmente questi protocolli operano su frequenze di 15-20Hz. In realtà servono per il riscaldamento e lo stretching. L'azione vera e propria, in relazione al dimagrimento e alla rimozione della cellulite, avviene in sessioni di lavoro muscolare in cui la combinazione di vari fattori, quali la sinergia tra lo stimolo muscolare, la contrazione, la maggior produzione di alcuni ormoni e la riduzione di altri, la velocizzazione del flusso ematico in zone periferiche, la fluidità del sangue e la vasodilatazione, mettono l'organismo in condizione di orientarsi nella giusta direzione per ridurre gli inestetismi e la riduzione della cellulite.

Un centro estetico serio, che desidera risolvere veramente i problemi dei propri clienti dovrebbe far seguire un vero e proprio programma di allenamento con la pedana vibrante. Inoltre dovrebbe consigliare un cambiamento di regime alimentare, magari in stretta collaborazione con un dietologo o un nutrizionista di ultima generazione.

IN CONCLUSIONE
Prendete le giuste precauzioni. In questa pagina c'è un elenco delle principali precauzioni. Fate la scelta della pedana in base all'utilizzo che ne farete: qui trovate un confronto tra le varie tecnologie: basculante e verticale. In questo articolo ci sono una serie di accorgimenti per evitare problemi ai centri estetici.

LE PEDANE CONSIGLIATE DA MASSAMAGRA.COM

Le pedane per uso professionale che rispondono ai più alti standard e che consigliamo noi di massamagra.com, dove conosciamo bene la realtà che c'è dietro e dove abbiamo anche un'ottimo rapporto con i rispettivi responsabili, sono le seguenti:


CONFRONTO PEDANE VIBRANTI


massamagra.com home