Esercizi Pedana vibrante Galileo Basic

  • Sharebar
  • Aumenta
  • Diminuisci

Dimensione attuale: 100%

Esercizi di Vibration Training per la Galileo® Basic, pedana vibrante alternata per uso personale.

Avvertenze:
Prima di utilizzare qualsiasi dispositivo qui menzionato è necessario consultare il proprio medico e prendere atto delle controindicazioni

Prima regola, non esagerate. Le prime sedute devono essere di adattamento. La Galileo® Basic anche se progettata per utilizzo domestico è a tutti gli effetti una macchina dalle caratteristiche professionali. NON É UN GIOCATTOLO e soprattutto le prime volte va utilizzata con cautela. A livello precauzionale, anche dopo aver preso una certa dimestichezza, fate in modo che non vi siano oggetti che vi facciano inciampare o oggetti pericolosi nel raggio di azione degli esercizi, davanti, dietro e ai lati dalla macchina. É una considerazione ovvia e scontata, ma la fretta di provare distoglie l'attenzione anche dalle cose più banali, quindi usate il buon senso e fate solo un po' di attenzione.

attenzione avvertimentoFate in modo che non ci siano ostacoli e oggetti pericolosi intorno alla pedana.
attenzione avvertimentoControllate le controindicazioni. Consultate il vostro medico.
attenzione avvertimentoTenete fuori dalla portata dei bambini e non fatela usare a persone che non siano consapevoli delle controindicazioni.

Schede allenamento Galileo®

Per i protocolli di trattamento/allenamento, con tempi, posizione dei piedi, sequenze e frequenze, vedere le Schede allenamento generale

Di seguito la gran parte degli gli esercizi che si possono svolgere con il Vibration Training Galileo®. 

POSIZIONI DEI PIEDI

Posizione piedi 1 pedana vibrante galileo basic POSIZIONE 1
Il piatto è contrassegnato da linee verticali in corrispondenza a un numero. In posizione 1 l'intensità della vibrazione e minima.
galileo basic posizione piedi 2 POSIZIONE 2
L'intensità della vibrazione è media. Viene utilizzata per la maggior parte degli esercizi.
galileo basic posizione piedi 3 POSIZIONE 3
In questa posizione c'è la maggiore escursione del piatto. Significa che l'intensità della vibrazione è mediamente il triplo della posizione 1. É riservata per il profilo avanzato e per il potenziamento.

POSIZIONI ED ERRORI DA EVITARE

mai mettere l'addome a contatto con il piatto vibrante ERRORE 1 - addome su piatto
MAI mettere l'addome a contatto con il piatto vibrante.
Nè con le pedane alternate, nè con le verticali.

attenzione avvertimentoNO!

coccige in posizione errata ERRORE 2 - coccige fuori posizione
Il coccige può entrare a contatto con il piatto vibrante solo sull'asse centrale nella posizione zero "0" dove non ci sono vibrazioni significative. Mettersi come nella foto equivale a sedersi su una pedana verticale in modalità alta, quindi ricevere una raffica di 27 colpi al secondo da 11G direttamente su per la spina dorsale.

attenzione avvertimentoNO!

posizione errata ERRORE 3 - posizione tutta da un lato

Posizionarsi da un lato solo come in questo modo trasforma la pedana da alternata a verticale totale, ma è da evitare. L'intensità della pedana alternata, con escursione di 8-9 mm in questo caso, è molto più alta della classica verticale a vibrazione uniforme ed è difficilmente sopportabile come vibrazioni alla testa, inoltre mette sotto sforzo in modo anomalo la meccanica che a lungo andare potrebbe dare problemi.

attenzione avvertimentoNO!

posizione errata gambe estese galileo basic pedana vibrante ERRORE 4 - gambe tese

Da evitare specialmente da 14 Hz in su anche se con piedi in posizione 1. Sconsigliato comunque nelle frequenze di relax o massaggio. Tenere sempre le gambe piegate.

Non rimanete mai rigidi sulle gambe quando siete con la vibrazione attiva. Le fibre nuscolari devono sempre assorbire e dissipare la forza della vibrazione.

Durante il lavoro, quindi, evitate di assumere posizioni rigide sulle gambe in qualsiasi caso. Se non riuscite a terminare l'esercizio, fermate la macchina. Significa che quello è il vostro limite per il momento, anche se sono solo 10 secondi di lavoro. Con un po' di pazienza arriverete a 1 minuto tenendo sempre le gambe ben piegate.

attenzione avvertimentoNO!
 

 

RISCALDAMENTO ELASTICITÁ

Estensione schiena    
estensione schiena 1estensione schiena 2estensione schiena 3estensione schiena 4estensione schiena 5   La sequenza è da ripetere lentamente per 30'' 1 minuto con una frequenza da riscaldamento tra 10 e 14 Hz

Fate la sequenza 5 solo quando vi sentite sicuri.
 

Torsione    
torsione destratorsione sinistra   Esercizio da ripetere lentamente per 30'' 1 minuto con una frequenza da riscaldamento a 12 14 Hz.

Gambe piegate, spalle e braccia ruotano, bacino rimane fermo.

Torsione con busto inclinato    
torsione busto inclinato dxtorsione busto inclinato sx   Ripetere lentamente per 30'' 1 minuto con una frequenza da riscaldamento a 12 14 Hz

Gambe piegate.
 

Rotazione bacino    
rotazione bacino 1rotazione bacino 2rotazione bacino 3   La sequenza è da ripetere lentamente per 30'' 1 minuto con una frequenza da riscaldamento a 12 14 Hz

Gambe piegate.

Piegamento laterale    
Piegamento laterale sxPiegamento laterale dx   La sequenza è da ripetere lentamente per 30'' 1 minuto con una frequenza da riscaldamento a 12 14 Hz

Gambe piegate.

 

LAVORO

Tra un esercizio e l'altro è necessario fare un recupero. Il tempo di recupero è generalmente pari al tempo di lavoro. Es. 30 secondi di esercizio, 30 secondi di riposo. Naturalmente questo è valido per la parte muscolare trattata. Durante la fase di recupero del distretto appena sollecitato è possibile svolgere un altro esercizio su un gruppo muscolare diverso.

Precauzioni    

posizione corretta massima estensione consentita 160°posizione corretta massima estensione gambe consentita 160°no gambe tese

  Quando siete sulla pedana con la vibrazione attiva non rimanete mai rigidi sulle gambe. Le fibre muscolari devono sempre assorbire e dissipare la forza della vibrazione. Specialmente da 14 Hz in su.

Nelle prime due foto la posizione limite (con angolo di 160°) da mantenere con la vibrazione attiva.

Se la pedana è ferma potete mettervi liberamente come volete. Fermate la vibrazione, interrompete l'esercizio, se non riuscite a stare in posizione.

Gambe dinamico - in movimento    
squat base galileo basic pedana vibrantesquat intermediosquat estremo   La sequenza in movimento è da ripetere lentamente per 1 minuto con una frequenza superiore a 15Hz a seconda del profilo.

Gambe sempre piegate. Se non riuscite a tenerle piegate, spegnete la vibrazione.

Non estendere mai completamente le gambe con la macchina in moto e/o vibrazione attiva.

Gambe statico- posizione fissa    
squat base staticosquat intermedio staticosquat estremo statico   Mantenere la posizione a seconda del profilo e del livello di allenamento:

squat base, squat intermedio, squat estremo per profilo avanzato. Frequenza superiore a 15Hz.

Gambe sempre piegate.

Non estendere mai completamente le gambe con la macchina in moto e/o vibrazione attiva.

Gambe adduttori - interno coscia    
adduttoriadduttori interno coscia   Assumere la posizione nella foto con punte dei dei piedi divaricate.

Mantenere la posizione a seconda del profilo e del livello di allenamento.
Frequenza superiore a 15Hz.

Gambe sempre piegate.
 

Gambe adduttori con palla    
interno coscia con palleinterno coscia con palla stringere mollare   Stringere e mollare lentamente la palla.
 

Gambe quadricipite - bicipite
posizione per lavorare bicipite femorale  
Portare il busto in avanti per far lavorare più intensamente il bicipite femorale.

Profilo avanzato.

Sperimentate le posizioni delle gambe per sentire come reagiscono i vari gruppi muscolari.

Gambe affondi    
galileo basic pedana vibrante affondi posizione inizialeaffondi gamba destraaffondi gamba sinistra   Prendere di riferimento il numero sul piatto dove far appoggiare il piede.

Svolgere alternativamente, prima con una gamba poi con l'altra, per il tempo impostato.

Fare l'affondo, ritornare i posizione iniziale. Cambiare gamba e rifare.

Come alternativa, fare l'affondo, salire sulla pedana, ritornare in posizione iniziale.

Gambe e potenziamento generale - advanced
galileo basic pedana vibrante potenziamento  
Utilizzare dei manubri per incrementare il carico sulle gambe e su tutta la struttura muscolare.

da 1 a 5kg per le donne, da 2 a 15kg o più per gli uomini, a seconda del livello di allenamento.
La pedana sopporta un carico fino a 120kg.

Profilo avanzato.

Non esagerare con i pesi e procedere gradualmente con estrema cautela.

Galileo produce dei manubri a vibrazione, su richiesta.

Glutei    
glutei su gamba solagluteo sinistroposizione dei piedi per i glutei   Mantenere l'inclinazione della gamba a seconda del profilo e del livello di allenamento.

Posizionarsi bene sulla pedana fino a sentire il gluteo ben tirato.
Il tallone su 1, 2 o 3 stabilisce l'intensità della vibrazione. Generalmente 1 principiante, 2 intermedio, 2.5 avanzato. 3 e 3.5 potrebbero essere troppo intense.
Per riuscire a fare bene questo esercizio ci vuole un po' di pratica. All'inizio non riuscirete a stare per molto in equilibrio.

attenzione avvertimentoFate in modo che non ci siano ostacoli e oggetti pericolosi intorno alla pedana.

Glutei - ponte    
ponte partenzaponte posizione statica   Appoggiare bene i piedi e i talloni. Controllare la posizione dei piedi per la giusta intensità.

Svolgere l'esercizio in movimento lentamente, oppure mantenere la posizione statica della seconda foto.

Glutei - ponte - advanced    
 ponte gamba sinistra ponte gamba destra   Appoggiare bene il piede e il tallone. Controllare la posizione del piede per la giusta intensità.

Mantenere la posizione per la durata dell'esercizio. Terminata una gamba, cambiare e lavorare con l'altra.

Glutei - advanced    
glutei avanzato posizione inizialeglutei intermedioglutei avanzato   Sicuramente l'esercizio più difficile da fare sulla pedana vibrante. Non ha rivali sulla coordinazione, propriocettività e scolpitura del gluteo.

La sequenza può essere fatta in modalità dinamica oppure si possono mantenere le posizioni statiche.

In questo esercizio il telecomando torna molto utile.

attenzione avvertimentoFate in modo che non ci siano ostacoli e oggetti pericolosi intorno alla pedana.

Addominali 1    
addominali galileo posizione inizialeaddominali 1 galileo basic pedana vibrante   Gambe leggermente piegate.

Non estendere mai completamente le gambe con la macchina in moto e/o vibrazione attiva.

Partire con la posizione foto sx e mantenere la posizione con schiena leggermente inarcata all'indietro. Si sentirà la contrazione degli addominali amplificata dalla vibrazione.

Addominali 2    
addominali da seduto galileo basic pedana vibranteaddominali di fronteaddominali fronte gambe raccolte   Sedersi al centro della pedana, sull'asse 0.

Si deve vedere lo "0" in mezzo alle gambe.

Distendersi all'indietro come in figura.

Eseguire l'esercizio in forma statica o dinamica.

Addominali 4    
galileo addominali 4   Contrarre gli addominali cercando di avvicinare idealmente la punta dei piedi alle mani.

Braccia    
galileo braccia   Evitare di caricare eccessivamente le braccia e non caricate troppo con il polso piegato oltre i 45°

attenzione avvertimentoMantenere un angolo troppo accentuato del polso è sconsigliato.

Braccia - spalle - pettorali    
galileo basic braccia gomiti esterni pettorali spalle   Evitare di caricare eccessivamente le braccia e non caricate troppo con il polso piegato oltre i 45°

attenzione avvertimentoMantenere un angolo troppo accentuato del polso è sconsigliato.

Braccia - pettorali - spalle    
pettorali spalle   Evitare di caricare eccessivamente le braccia e non caricate troppo con il polso piegato oltre i 45°

Spingere in avanti e in basso.

attenzione avvertimentoMantenere un angolo troppo accentuato del polso è sconsigliato.

Braccia - dorsali    
esercizi braccia e dorsali base con galiloe basic   attenzione avvertimentoMantenere un angolo troppo accentuato del polso è sconsigliato. Questa posizione obbliga a mantenere il polso piegato a 90°.

Per il profilo principiante ed intermedio spingere sulle braccia senza esagerare e senza sollevare il sedere da terra. Sollevandosi da terra come nell'esercizio sotto si sottopone le braccia e l'articolazione ad un carico molto elevato. Fate questo esercizio occasionalmente e senza caricare troppo.

Braccia - dorsali - advanced    
esercizi braccia e dorsali advanced sequenza 1 con galiloe basicesercizi braccia e dorsali advanced alzata da terra con galiloe basic   Partire da posizione a terra e alzare il sedere da terra.

Svolgere in modo dinamico in movimento o statico mantenendo la posizione.

attenzione avvertimentoMantenere un angolo troppo accentuato del polso è sconsigliato. Non esagerate con questo esercizio. Fatelo occasionalmente.

 

STRETCHING RILASSAMENTO

Gambe
stretching con galiloe basic  
Frequenze di rilassamento muscolare.

In questa posizione, con il busto in avanti, a frequenze da 10 12 Hz è consentito stare a gambe completamente estese.

Schiena dritta, braccia a penzoloni.

In questa posizione si noterà maggiormente l'effetto rilassante. Ci si estenderà parecchio oltre ai limiti che si riesce normalmente.

Rilassamento spalle collo cervicale
rilassamento spalle collo cervicale con galiloe basic variante  
Frequenze di rilassamento. Rilassare i muscoli del collo e lasciare cadere la testa.

Rilassamento spalle collo cervicale 2
rilassamento spalle collo cervicale con galiloe basic  
Frequenze di rilassamento. Rilassare i muscoli del collo e lasciare cadere la testa.

Rilassamento spalle collo cervicale 3
relax con galiloe basic  
Frequenze di rilassamento. Rilassare i muscoli del collo e lasciare cadere la testa.

RIATTIVAZIONE RIABILITAZIONE

attenzione avvertimentoQuesti sono alcuni degli esercizi per riprendere l'attività in seguito a infortuni o riposo forzato. E per dare un'idea. Vanno fatti solo sotto la supervisione medica e nei tempi stabiliti dalla fisioterapia. Novotec mette a disposizione un lettino reclinabile alle strutture mediche ma anche ai privati, per gestire chi non è in grado di stare seduto.

Gambe caviglie ginocchia
riabilitazione gambe con galiloe basic  
In base alla situazione:

Appoggiare la pianta del piede in posizione 1, senza spingere, per iniziare ad abituare al riflesso miotattico. Frequenza di lavoro minimo.

Spingere leggermente con la gamba. Frequenze di lavoro minime.

attenzione avvertimentoSupervisione medica solamente.

Riattivazione Gambe
riattivazione gambe con galiloe basic  
Spingere poco o leggermente con le gambe. Frequenze di lavoro minime.

attenzione avvertimentoSupervisione medica solamente.