Come Impostare La Dieta Zona / Paleozona Per L'endurance

  • Sharebar
  • Aumenta
  • Diminuisci

Dimensione attuale: 100%

Ah! La Dieta Zona Non Funziona...

Se un ciclista (solo per fare un esempio) inizia la zona classica oggi e domani va a fare un'uscita lunga, dirà che non funziona, si sentirà debole e... la bollerà subito. Errore grossolano! L'organismo ci mette 15 20 giorni a orientarsi e cominciare a metabolizzare adattandosi alla nuova situazione, deve riorganizzarsi e bisogna solo fare le cose in modo graduale. Primo: crederci; secondo: avere pazienza; terzo: usare degli accorgimenti che vi spiegherò poco alla volta.

Come Impostare La Dieta Zona Per L'endurance

Al di sotto dei 90 minuti di allenamento (sia intenso sia facile) è sufficiente seguire la Dieta Zona classica ed eventualmente integrare Minerali, Antiossidanti, Vitamine, Omega3, GLA e grassi poliinsaturi. Altri integratori con la Dieta Zona sono superflui, perché ottenete ciò che serve al vostro organismo già con la selezione di alimenti che nutrono (a discapito di quelli che danno solo calorie) e con il giusto bilanciamento. Oltre ai 90 minuti, però, nel pre, nel durante e nel post gara e in allenamento, le condizioni per un atleta o un gran fondista amatore sono diverse, specialmente nella gestione degli zuccheri e dei grassi.

Principalmente si devono seguire i seguenti passi:

 

A) Calcolare Proteine Antiossidanti e Preparare Pasti Bilanciati

Inizialmente bisogna tener conto di 3 parametri per individuare le superiori esigenze nutrizionali degli atleti, per fare questo mettiamo a disposizione 3 strumenti, di cui l'ultimo sarà da usare in relazione al resto di questa guida:

1) il fabbisogno proteico in base al tipo di attività e massa muscolare calcolo-fabbisogno-proteico.htm

2) il fabbisogno di antiossidanti a seconda della durata degli allenamenti e di altri parametri importanti antiossidanti-calcolo.htm

3) il rapporto proteine / carboidrati nei pasti, la preparazione dei menù in modo preciso e scientifico ZoneCalculator.htm

NOTA1: Sarà necessario ripetere il calcolo dei punti 1 e 2 almeno mensilmente (meglio settimanalmente), perché la massa muscolare cambierà significativamente e contemporaneamente la massa grassa si ridurrà. Infatti, uno dei pregi della Dieta Zona consiste nel far aumentare la massa muscolare in rapporto al tipo di attività. Fornendo il giusto contributo proteico selezionando fonti favorevoli si aumenta massa magra naturalmente, in breve periodo e in maniera evidente. Quindi il fabbisogno proteico cresce e sarà da adeguare, mentre molti grassi saranno consumati.

NOTA2: Diamo per scontato che conosciate le basi della Dieta Zona, in caso contrario come già anticipato in apertura abbiamo predisposto una pagina completa con le istruzioni per seguire la: DIETA ZONA - introduzione e guida rapida