RIPOSO

  • Sharebar
  • Aumenta
  • Diminuisci

Dimensione attuale: 100%

 

Questa fase è simile alla Dieta Zona classica, ma per arrivare ai benefici della Paleozona dovete impegnarvi con particolare cura nella scelta di fonti proteiche di qualità, di grassi di qualità e di carboidrati nutrizionalmente validi. L'errore più grossolano è continuare a mangiare secondo una dieta ad alto carico glicemico, scarsa in valore nutrizionale, e che comprende carboidrati ricchi di amidi o ricavati dai grani (che contengono tanti antinutrienti, come il glutine per citarne uno).

Fonti favorevoli

Le fonti migliori sono: frutta, verdura e carni magre, noci, mandorle e frutti di bosco.

Antiossidanti integratori Omega 3

Prendete la rimanente metà dei vostri antiossidanti e gli omega-3 prima del pasto principale che rientra nel riposo.

Le fonti migliori di proteine possono essere ricavate dalla selvaggina, evitando quella di allevamento nutrita a grano (troppi omega-6) e, se si riesce a trovare, la carne di bufalo. Molluschi, pesce non di allevamento, calamari, seppie, polpo possono essere considerati sostanzialmente "selvaggina". Il problema degli allevamenti è che alimentano gli animali con mangimi ricchi di omega-6 tipo il granturco.

Tenete sempre a mente questo: ogni grammo e caloria che si ricava da cibi SFAVOREVOLI, diminuisce le possibilità di recupero e rigenerazione e sono un'occasione persa per trarre il massimo dalle fonti favorevoli: carni magre, grassi di qualità, frutta e verdura.

L'obiettivo della fase di riposo è di: