NEMO PROPHETA IN PATRIA: succede anche a voi?

  • Sharebar
  • Aumenta
  • Diminuisci

Dimensione attuale: 100%

Appena scovate e sperimentate qualcosa di entusiasmante per il vostro benessere (e che funziona davvero) non vedete l’ora di condividere la scoperta con parenti e amici.
 
Tali parenti e amici reagiscono in due modi totalmente opposti a seconda dell’oggetto della vostra scoperta: 
1) provano immediatamente ciò che voi tanto caldeggiate, qualora si tratti di un vino, di un detersivo per la lavatrice, di un docciaschiuma o di un ristorante.
2) innalzano un’insormontabile barriera comunicativa appena iniziate anche solo velatamente ad alludere al concetto di alimentazione.
 
Ahi ahi ahi, tasto dolente! Nessuno tollera un congiunto che si intromette in una sfera così gelosamente personale, inviolabile. 
In fondo, l’alimentazione rivela l’attenzione che ognuno ha di sé ed è vietato mettere il becco in affari così privati.
Con l’aggravante poi che un parente/amico proprio in virtù del del rapporto di maggiore confidenza, gode di minor credibilità rispetto per esempio ad un illustre estraneo, o a una notizia di terza mano letta frettolosamente su internet. Nemo propheta in patria, per l'appunto.
 
Ma voi, agli amici e ai parenti ci tenete, tenete alla loro forma, alla qualità della loro vita, al loro benessere; e desiderate davvero che seguano i vostri consigli perché siete sicuri che poi si sentiranno MOLTO MEGLIO e vi ringrazieranno. Solo che loro non lo sanno ancora.
Come fare quindi a trasmettere il nuovo sapere senza essere zittiti alla prima sillaba?
 
1. Abbandonate da SUBITO l’idea di convincere amici e parenti con il solo entusiasmo: non basta! Anzi, rischiate di togliere importanza alla vostra “scoperta”.
2. Spiegare con calma, competenza e ragionevolezza non vi ha portato a niente? Cambiate strategia: niente approcci diretti!
3. Parlare ripetutamente della propria alimentazione ai propri cari produce un effetto “uff che palle, ancora…” e rischiate che inizino a starvi un po’ alla larga, almeno fino a che non introducete argomenti nuovi.
4. Raccontare dettagliatamente i vostri accorgimenti non farà che annoiare la platea. Limitatevi a dire spesso e con gran soddisfazione “Mi sento proprio in forma”.
5. Il fatto è che siete davvero più in forma, e si vede! E lo vedono anche amici e parenti.
5. Alla fine saranno loro a cedere: ormai vi vedono in forma strepitosa già da un po’ e inevitabilmente vorranno sapere cosa avete fatto per stare così bene. Be’, fate un po’ i preziosi, così sarete sicuri di avere la loro totale attenzione.
7. A questo punto rispondete a tutte le loro domande e incoraggiateli a farne altre. State dando soddisfazione a una loro curiosità e al LORO desiderio di saperne di più, magicamente non siete più voi a doverli convincere.
 
Obiettivo raggiunto e relazione salva!
 
Iscrivetevi e condividete assieme al nostro Gruppo Facebook DietaZona
 
 
Contenuti approvati dalla Dottoressa Marta Molinari